Dal 1° luglio 2017 è entrata in scena l’Agenzia delle Entrate-Riscossione, così come previsto dal Decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n.225/2016. Il nuovo ente pubblico economico si occuperà della riscossione sotto la vigilanza del Tesoro, seguirà le stesse regole e applicherà ai contribuenti gli stessi costi di gestione della pratica in vigore fino ad oggi.Rimangono le stesse le sedi degli sportelli, ma a partire da oggi – lunedì 3 luglio – ci saranno nuovo logo e nuova modulistica.

Novità anche per il portale internet, che è raggiungibile all’indirizzo www.agenziaentrateriscossione.gov.it: entrando nell’area riservata con le credenziali di accesso è possibile controllare la propria situazione debitoria, pagare cartelle e avvisi, chiedere e ottenere una rateizzazione fino a 60mila euro, sospendere la riscossione nei casi previsti dalla legge, richiedere il servizio di alert Sms – Se Mi Scordo, delegare un intermediario e visualizzare i documenti, anche quelli relativi alla definizione agevolata. Con la nascita dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione i vecchi crediti di Equitalia e le cartelle già notificate in questi anni passano al nuovo ente di riscossione. Non cambiano le norme che regolano la riscossione e neppure le disposizioni in materia di pignoramento del conto corrente senza necessità di passare dal giudice, dal momento che queste norme sono in vigore dal 2005.

Arriva l’Agenzia delle Entrate-Riscossione, cosa cambia e cosa rimane uguale

Come e dove pagare

gallery/pdf-47199_960_720
gallery/logo

panoramica di tutti i servizi offerti:

gallery/servizi imprese
gallery/area cittadini

Nell’area dedicata alle imprese trovi tutti i servizi dedicati alle aziende e alle ditte individuali: puoi effettuare i pagamenti, avere informazioni su come effettuare la compensazione e molto altro.

Nell’area dedicata ai cittadini trovi tutti i servizi a te riservati: puoi effettuare i pagamenti, ottenere informazioni su come rateizzare, sospendere il tuo debito, e molto altro

gallery/cittadini
gallery/intermediaria
gallery/area intermediari

Nell’area dedicata agli intermediari abilitati e ai loro incaricati trovi tutte le informazioni e i servizi a te dedicati.

gallery/pulsante
gallery/enticreditori

Offre agli enti creditori soluzioni tecnologiche di alto livello e servizi web per gestire la riscossione.

gallery/scopri_area imprese
gallery/ebayimage
gallery/amazon_offerte inserzione_orizzontale

È possibile pagare cartelle e ogni altro atto di riscossione utilizzando il bollettino Rav allegato. Tale bollettino, precompilato, contiene l’importo esatto da pagare entro la scadenza indicata e un codice (serie numerica) che consente di collegare il pagamento alla cartella o all’atto ricevuto.

È importante ricordare che l’importo stampato sul bollettino è valido solo se effettui il pagamento entro la scadenza indicata sul documento a cui è allegato. Oltre tale termine, è necessario l’aggiornamento.

Elenco conti correnti postali per pagamenti con F35
Per effettuare pagamenti parziali, oltre che ai nostri sportelli, è possibile utilizzare il bollettino modello F35, compilato in ogni sua parte, in tutti gli uffici postali.
Consulta i numeri di conto corrente

 

Elenco conti correnti bancari per pagamenti dall'estero
In caso di pagamenti dall’estero è possibile utilizzare il bonifico bancario indicando obbligatoriamente nella causale il codice fiscale, il numero del documento che si intende pagare e, in caso di rateizzazione, anche il numero di protocollo del piano e quello della rata che si vuole pagare.
Consulta gli iban per i pagamenti dall'estero

 

gallery/debiti-tasse
gallery/modulistica
gallery/accedi area riservata

area riservata 

Hai quattro diverse possibilità per accedere alla tua Area riservata. Clicca QUI sotto

gallery/intermediari
gallery/accesso enti

L'area riservata consente agli enti creditori di accedere in maniera sicura ai servizi che l'Agenzia delle entrate-Riscossione mette a loro disposizione per operare con efficacia e gestire tutte le fasi del processo di riscossione a mezzo ruolo.

L'area riservata consente agli Intemediari di accedere in maniera sicura ai servizi che l'Agenzia delle entrate-Riscossione mette a loro disposizione per operare con efficacia e gestire tutte le fasi del processo di riscossione a mezzo ruolo.

gallery/login_agenzia-riscossioni
gallery/secoda_rata_slider
gallery/pdf-47199_960_720

sportello virtuale ed equiclik

gallery/sportello_virtuale_slider

Veloce, semplice e salva tempo: rivolgiti allo sportello digitale di Agenzia delle entrate-Riscossione. Dal portale web infatti, potrai effettuare le principali operazioni. Grazie all'area riservata i contribuenti possono gestire in modo semplice e sicuro le proprie pratiche senza passaggi allo sportello. Scopri di più

 

Grazie all'area riservata i contribuenti possono gestire in modo semplice e sicuro le proprie pratiche senza passaggi allo sportello. Per utilizzare i servizi on-line basta collegarsi alla home page del portale e cliccare sull’icona in alto a destra “Accedi all'area riservata”. 
A questo punto, è sufficiente inserire le credenziali di Spid, Agenzia delle entrate, Inps o Carta Nazionale dei Servizi.

 

tutorial "equiclik"

tutorial "equipro"

se mi scordo "sms"

vi spieghiamo la nuova cartella di pagamento

Nuova cartella di pagamento, più chiara e semplice. Il Direttore dell’Agenzia delle entrate, con il Provvedimento del 14 luglio scorso, ha approvato il nuovo modello della cartella di pagamento. 

Il nuovo modello, più semplice e intuitivo, è utilizzato per i ruoli affidati all’Agenzia delle Entrate-Riscossione a partire da luglio 2017. 
In particolare, in prima pagina, è stato aggiunto un sommario che, oltre a evidenziare gli importi richiesti in pagamento dagli enti creditori, fornisce immediatamente le motivazioni sintetiche alla base dell’iscrizione a ruolo, con il relativo anno d’imposta qualora si tratti di crediti di natura erariale.

Sono state inoltre riorganizzate le sezioni della cartella: un prospetto riepiloga le somme dovute, suddividendole tra quelle che spettano agli enti creditori e quelle di competenza dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione. 
Inoltre, un colore diverso identifica ciascun ente creditore, consentendo di distinguere con immediatezza la tipologia di debito.

 

definizione agevolata

La seconda rata con scadenza il 30 settembre cade di sabato e quindi, come previsto dalla legge, i pagamenti possono essere effettuati entro il primo giorno lavorativo successivo, ovvero lunedì 2 ottobre.

 

Una data importante da ricordare perché il mancato o tardivo pagamento fa perdere i benefici della rottamazione e l’Agenzia delle entrate-Riscossione dovrà riprendere le procedure di riscossione.

 

Sono molte le modalità e i canali di pagamento a disposizione dei contribuenti, consulta la pagina con il dettaglio.

 

gallery/nuovacartellapagamento