Concorso INPS per 365 laureati

gallery/ebayimage
gallery/amazon_offerte inserzione_orizzontale
gallery/news

Per tutto il resto vieni a trovarci nei nostri canali QUI

Pubblicato il bando di concorso per 365 posti come analisti presso l'INPS: scadenza domande 27 dicembre 2017.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 novembre 2017, n.90 il bando di concorso pubblico per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo-consulente professionale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1. Possono presentare domanda di partecipazione i soggetti in possesso dei requisiti indicati nel bando. 

La domanda, debitamente compilata, deve essere presentata utilizzando il servizio online CONCORS INPS, al link presente nella pagina del bando entro e non oltre le 16 del trentunesimo giorno decorrente da quello successivo la pubblicazione del bando, quindi ENTRO IL  27 dicembre 2017.

In allegato alla determinazione presidenziale 7 novembre 2017, n. 162, il regolamento delle procedure di reclutamento per l’assunzione all’INPS del personale non dirigente a tempo indeterminato.

Ti possono interessare anche le GUIDE / TUTORIAL a TUTTI i BONUS, CREARE un IMPRESA, DIFENDERSI dalle BANCHE e dalle FINANZIARIE

gallery/banner336x280_videoguide
gallery/banner_imprese_grande
gallery/videoguidesito
gallery/grego

Per richiedere informazioni e delucidazioni in merito al concorso, è stato attivato il seguente numero telefonico +39 06 59058375; è possibile chiamare dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 17; disponibili, inoltre, i seguenti indirizzi di posta elettronica:

PEC: dc.risorseumane@postacert.inps.gov.it oppure PE: Concorso365C1@inps.it

Tra i requisiti per l’ammissione al concorso è prevista la laurea magistrale / specialistica nelle discipline previste dal bando: scienze dell’economia, scienze economico-aziendali, ingegneria gestionale, scienze dell’amministrazione, giurisprudenza e teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (ovvero diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento corrispondente).

Inoltre è richiesta inoltre la certificazione, di conoscenza della lingua inglese pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo, rilasciata da uno degli enti certificatori di cui al decreto 28 febbraio 2017, n. 118 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. La scheda pubblicata dall'INPS  fornisce ulteriori informazioni sulla certificazione.