guide Pensioni

La Pensione Di vecchiaia

La pensione di vecchiaia è la principale forma di previdenza pubblica e consiste in una prestazione economica costituita dal versamento mensile di una somma di denaro da parte dell'INPS in favore di un lavoratore che abbia raggiunto una determinata età e che abbia versato un certo numero di contributi.

 

L'età minima per ottenere la pensione di vecchiaia è stata più volte innalzata negli anni e, da ultimo, il requisito è stato ritoccato dalla riforma del sistema pensionistico realizzata nel 2011.

 

La tabella sottostante riepiloga si riferisce alla PENSIONE ANZIANITA' CON IL  SISTEMA MISTO [trovata in rete e fornita ed elaborata da pensioni oggi].
 

La Pensione di vecchiaia  nel Sistema Contributivo

gallery/pensione-vecchiaia

La tabella sottostante riepiloga si riferisce alla PENSIONE VECCHIAIA CON IL  SISTEMA CONTRIBUITIVO [trovata in rete e fornita ed elaborata da pensioni oggi].
 

gallery/pensione-vecchiaia-contributiva

Requisiti di accesso:

 

  • a 66 anni per gli uomini (dipendenti ed autonomi) e per le lavoratrici del pubblico impiego;

  • a 62 anni per le lavoratrici dipendenti del settore privato; a 63 anni e 6 mesi per le autonome e la parasubordinate.
     

I lavoratori dipendenti del settore privato o del settore pubblico, nonchè gli autonomi che possono vantare contribuzione al 31 Dicembre 1995 e che, quindi, rientrano nel sistema retributivo o misto possono accedere alla prestazione di vecchiaia: 

 

  • dal 1° gennaio 2016 al perfezionamento di 66 anni e 7 mesi. Tale requisito è richiesto anche alle lavoratrici del settore pubblico. 

  • Alle lavoratrici dipendenti del settore privato sono richiesti requisiti di un anno inferiori pari a 65 anni e 7 mesi.

  • Le lavoratrici autonome devono perfezionare 66 anni e 1 mesi. 

 

IMPORTANTE: ​Dal 1° gennaio 2018, Tutti i lavoratori e lavoratrici accederanno alla prestazione di vecchiaia al perfezionamento di 66 anni e 7 mesi di età.